By

#BeeFriend

Nel 2015 Milano ospita Expo che ha per tema Nutrire il pianeta, energia per la vita. Da quel momento la città non sarà più la stessa. Si trasforma in un grande autogrill. Aprono solo ristoranti, si parla solo di cibo, ma non seriamente perché in fondo, ci piace solo mangiare, non riflettere sulle nostre azioni. Quindi il cibo come bene di lusso, su come sei bravo a cucinare, il cibo come esperienza da grand gourmand — appunto — da grandi avidi. 

Quando si arriva a Expo, e precisamente in quel di Rho — una landa desolata riorganizzata in fretta e furia per l’occasione — sembra di essere al Luna Park (come hanno suggestivamente inscenato gli Olandesi nel loro padiglione). Eppure il cibo è la chiave dei nostri problemi attuali. Le risorse per produrlo sono continuamente strappate alla terra per far spazio agli allevamenti intensivi, alle coltivazioni di prodotti indispensabili per l’industria alimentare (olio di palma, canna da zucchero, ecc.). In Expo invece si respira aria di festa, anche tra i padiglioni più seri che trattano il tema in maniera più profonda, come il padiglione UK che propone un’altra enorme sfida: come riuscire a far sopravvivere le api nel nostro pianeta a causa dell’inquinamento e dai pesticidi. L’artista Wolfgang Buttress costruisce un grande alveare The Hive per l’appunto. Una scultura multisensoriale (si vede un dettaglio nella foto sopra), costituita da una fitta maglia metallica alta 17 metri, dove all’interno si percepiscono i suoni che popolano un alveare. Chi desidera scoprirla può andare nei  giardini di Kew Garden a Londra dove per fortuna è stata ricostruita come previsto nel concorso di assegnazione per partecipare a Expo. Invece per salvare le api ci sono alcune cose che tutti noi possiamo fare attraverso piccoli gesti che trovate qui pubblicate da Slow Foodhttps://www.slowfood.it/beefriend-10-piccol-azioni-per-salvare-le-api/

Ultima cosa da mettere in agenda: il 20 maggio si celebra la Giornata Mondiale delle Api, una festa istituita da pochissimi anni dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica. Senza le api gli essere umani si estinguono in un arco temporale di pochi giorni. Teniamone conto e #BeeFriend — l’hashtag da utilizzare sui social per ricordare questa giornata speciale.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Questi sono i miei contatti per qualsiasi richiesta di informazioni su come realizzare un progetto grafico: 

Contatti

info@paolalambardi.it

Via Friuli 88

20135 Milano

Telefono +39 339 6727988

Partita Iva 03716130103

Social